VUOI RINNOVARE LA PAVIMENTAZIONE? SOSTITUISCI SOVRAPPONENDO

Vota questo articolo
(0 Voti)
E' possibile sostituire la pavimentazione senza enormi spese e con un minimo disagio E' possibile sostituire la pavimentazione senza enormi spese e con un minimo disagio

Quando acquistiamo una casa che non sia una nuova abitazione, la prima cosa a cui pensiamo sono le migliorie che potremmo apportare, soprattutto se qualcosa non ci ha convinti fin dall’inizio.

Il pavimento è una delle modifiche a cui si pensa fin da subito: capita infatti di trovare pavimenti datati, fuori moda, parquet danneggiati o con crepe.

Fortunatamente, oramai, è possibile sostituire la pavimentazione senza enormi spese e con un minimo disagio.

Ciò è possibile in particolare, scegliendo, anziché la sostituzione della pavimentazione (che implica la rimozione della precedente) la sovrapposizione di una nuova.

Tra le varie opzioni la più gettonata è il parquet.

E' bene precisare che questa tipologia di intervento non necessita di alcuna autorizzazione comunale, né impone modifiche catastali.

Nel caso in cui si opti per una sovrapposizione di una nuova pavimentazione, è bene precisare che, al più, si potrebbe andare incontro ad alcuni interventi extra, come per esempio il taglio delle porte e la congiunzione con pavimenti facenti parte di altri ambienti.

Nel caso in cui si valuti la totale sostituzione della pavimentazione con una nuova, si deve tenere presente il fatto che ci potrebbero essere delle seccature, dovute ai lavori che possono protrarsi anche alcune settimane, senza tenere conto di eventuali imprevisti.

Segnaliamo che, oltre al parquet, negli ultimi anni esiste anche una soluzione semplice ed efficacie: il gres porcellanato, ovvero delle lastre di ceramica molto resistenti e con molteplici possibilità di formati e finiture, nel quale spessore (circa 3mm) e leggerezza sono davvero ridotti.

PREVENTIVI GRATUITI LAVORI